ultima ora 
seguici su asca facebook asca twitter asca google+ asca youtube Feed RSS
Condividi

Toscana: Symbola-Florens, da cultura 5,3% Pil e 110 mila occupati

08 Novembre 2012 - 18:06

(ASCA) - Firenze, 8 nov - In Toscana, nel 2011, la cultura ha generato un valore aggiunto di 5,16 miliardi di euro, pari al 5,3% della ricchezza prodotta in regione, dando impiego a circa 110 mila persone, equivalenti al 6,3% degli occupati regionali.

Sono alcuni dei dati dello studio 'La Toscana che verra'' a cura di Fondazione Symbola, Unioncamere e Fondazione Florens presentato oggi al Palazzo Vecchio di Firenze, nell'ambito di Florens 2012.

Un risultato raggiunto grazie alle oltre 34.700 imprese culturali presenti in Toscana, equivalenti all''8,3% delle imprese della regionale. Una quota significativa, tanto che la Toscana e' la quarta regione, dopo Lombardia, Lazio e Veneto per numero di imprese culturali. E sempre la cultura fa volare l'export di questa regione, che nel 2011 ha venduto all''estero i propri prodotti culturali per un valore complessivo di 6.700 milioni di euro, secondo solo all''export culturale di Veneto e Lombardia.

Considerando invece la specializzazione culturale delle esportazioni, ossia la quota di export legato alla cultura sul totale dell''export, la Toscana e' leader nazionale grazie a una soglia di specializzazione che si attesta al 22%.

''L''Italia deve fare l'Italia - commenta Ermete Realacci, presidente di Symbola, Fondazione per le qualita' italiane - E' necessario fronteggiare la crisi finanziaria e il debito pubblico senza lasciare indietro nessuno, ma per rilanciare l''economia serve un''idea di futuro capace di mobilitare le migliori energie del Paese. Non possiamo che puntare su innovazione, ricerca, green economy, e incrociarle con la forza del made in Italy, con la qualita', con la bellezza. La cultura e' l''infrastruttura immateriale fondamentale di questa sfida. Firenze e la Toscana, come dimostrano i dati del rapporto Symbola e Florens, con la loro storia e la loro identita' rappresentano al meglio questa idea di Italia''.

Come spiega il Presidente della Fondazione Florens, Giovanni Gentile ''Florens 2012, che ha per titolo 'Cultura, qualita' della vita', si offre come piattaforma per unire le organizzazioni e i soggetti che condividono la visione che le prospettive durature di crescita economica dovranno essere saldamente fondate sul rilancio della cultura''.

afe/dab/



+ Correlate